Metamorfosi

La meta­mor­fo­si in zoo­lo­gia è la tras­for­ma­zio­ne del­la for­ma lar­va­le allo sta­dio adul­to, ad esem­pio da lar­va a far­fal­la. Lo stes­so ter­mi­ne è usa­to anche nel­la Bibbia in Roma­ni 12:2: «Sia­te tras­for­ma­ti nel­la vos­tra natu­ra medi­an­te il rin­no­va­men­to del­la vos­tra men­te!». È una descri­zio­ne mol­to inter­es­san­te del pro­ces­so di matu­ra­zio­ne di un segu­ace di Gesù. L’im­pe­ra­tivo ci sfi­da a con­sen­ti­re un pro­ces­so nel­la nos­tra vita che va com­ple­ta­men­te al di là del­le nost­re capa­ci­tà. Nes­su­no può port­a­re se stes­so alla matu­ri­tà spi­ri­tua­le. L’a­zio­ne crea­tri­ce di vita di Dio deve avve­ni­re in noi. Dob­bia­mo cer­car­la e permetterla.

Basan­do­ci sul Dis­cor­so del­la Mon­ta­gna di Matteo 5–7, vedre­mo come avvicin­ar­ci alla per­fe­zio­ne divina (Matteo 5:48) segu­en­do Gesù. Si trat­ta di un per­cor­so estre­ma­men­te emo­zio­n­an­te e pie­no di spe­r­an­za che vale la pena di intra­pren­de­re! Vieni?

Nel film «The She­pherd», vie­ne mostra­to in modo impres­sio­nan­te come Gesù cam­bia la vita del pas­to­re Simo­ne. Zop­pi­can­do, con una feri­ta aper­ta sul brac­cio e un agnel­lo sacri­fi­ca­le difet­to­so, vie­ne umi­lia­to. Si por­ta die­tro e por­ta la Lan­ter­na Ros­sa. Quan­do Gesù nas­ce, è improv­vi­samen­te pri­mo. Gesù capo­vol­ge la sua vita. Gesù – la luce del mondo – ha pre­so la Lan­ter­na Ros­sa e – lo fa anco­ra oggi. Ten­en­do la lan­ter­na rossa… 
Nel tea­tro Kigo ci sia­mo immer­si nel­la sto­ria di Nata­le. Una sto­ria che vie­ne da un alt­ro mondo. Un mondo che non cor­ris­pon­de affat­to al nos­tro – alme­no così sem­bra. Mol­te cose sem­bra­no stra­ne. Gli ange­li sono pra­ti­ca­men­te cono­sciuti solo come ogget­ti deco­ra­ti­vi. Le pecore al mas­si­mo come con­tor­no di pata­ti­ne e bur­ro alle erbe, e i pas­to­ri al mas­si­mo sul­la con­fe­zio­ne del­la crema Pena­ten. Eppu­re ques­ta sto­ria ha anche qual­co­sa da dire a voi e a me. Pro­prio come i sag­gi dell’est… 
Il diva­rio tra il sen­ti­re e il fare è un feno­me­no uma­no gene­ra­le. Quan­do Dio si è fat­to uomo nel­la per­so­na di Gesù Cris­to, ha supera­to in modo impres­sio­nan­te ques­ta lacu­na. Gio­van­ni lo descri­ve con le paro­le: «E il Ver­bo si fece car­ne e ven­ne ad abi­t­a­re in mez­zo a noi». Anche nel­la vita di un segu­ace di Gesù, la Paro­la deve far­si car­ne e pren­de­re for­ma. Una tale per­so­na è come uno che cos­tru­is­ce la sua casa del­la vita su una roc­cia. Le tem­pes­te del­la vita quo­ti­dia­na non posso­no nuo­cer­g­li. Alcuni… 
Il con­cet­to di pace carat­te­riz­za for­te­men­te il peri­odo del­l’Av­ven­to e del Nata­le. Ma cosa inten­dia­mo per pace? Una gui­da a Gesù Cris­to, por­ta­to­re di pace, per un ini­zio paci­fi­co del nuo­vo anno Ded­ico ques­to ser­mo­ne del 2° Avven­to a un con­cet­to ver­a­men­te nata­li­zio! Non si chia­ma rega­lo, né can­de­la, né fon­due chi­no­i­se, ma sem­pli­ce­men­te pace! Era una not­te in cui un ange­lo annun­ciò la nas­ci­ta del Sal­va­to­re ai pas­to­ri nel cam­po. Improv­vi­samen­te la not­te era lumi­no­sa come il gior­no e loro erano… 

Mondo 2.0

28 Novembre 2021 
Nel pro­fon­do del nos­tro cuo­re desi­de­ria­mo mol­to un mondo miglio­re. Gesù è ven­uto a noi per mostrar­ci ques­to mondo miglio­re, il suo Reg­no. Se Lo seguia­mo, por­te­remo il Suo Reg­no (Mondo 2.0) in ques­to mondo. Mi pia­ce ricord­a­re il momen­to in cui ho vola­to in Cana­da per la pri­ma vol­ta. Ed è sta­to dop­pia­men­te meraviglio­so per­ché è sta­to subi­to dopo la mia scuo­la reclu­te. Sono sta­to subi­to affa­sci­na­to dal­la natu­ra, la vasti­tà, le pos­si­bi­li­tà e… 
Per quan­to riguar­da la tras­for­ma­zio­ne in somigli­an­za con Gesù (meta­mor­fo­si), ci sono vari ostaco­li. Si pot­reb­be dire: «Sì, ma ques­to dice… e quel­lo dice…». Guar­da il modo in cui vivo­no la loro vita. Se i frut­ti di una vita secon­do il Dis­cor­so del­la Mon­ta­gna non sono visi­bi­li, tali prof­eti non han­no auto­ri­tà per voi. Ma non è solo una ques­tio­ne di pru­den­za, ma anche di dis­cer­ni­men­to per­so­na­le. Sono un buon albe­ro con buo­ni frut­ti? Non dob­bia­mo cer­ca­re fre­ne­ti­ca­men­te di port­a­re buo­ni frut­ti, ma sforz­ar­ci di esse­re un buon… 
Cono­s­ce­re Dio è la cosa più importan­te. Il mio ser­vi­zio ver­ba­le e per­si­no i mira­co­li in nome di Dio sono insi­gni­fi­can­ti se non cono­sco Dio. Cono­s­ce­re Dio signi­fi­ca met­te­re tut­ta la mia fidu­cia in lui. Ques­ta fidu­cia si chia­ma fede. Essen­do radi­ca­ti su un buon fon­da­men­to – Gesù Cris­to – posso­no nas­ce­re buo­ne azio­ni. La fede e l’es­se­re radi­ca­ti si posso­no vede­re nel fat­to che la mia vita è gui­da­ta dal­l’a­mo­re. Ho vis­s­u­to a Ber­na per qua­si quat­tro anni. Spes­so quan­do ave­vo visite… 
La para­bo­la del­la via lar­ga e stret­ta ha un impat­to for­ma­tivo e piut­tos­to mora­listi­co nel­la sto­ria. Pro­ba­bilm­en­te ques­ta non era l’in­ten­zio­ne di Gesù. Nel con­tes­to del­l’in­seg­na­men­to sul carat­te­re e la vir­tù nel Dis­cor­so del­la Mon­ta­gna, Egli vuo­le dir­ci: Smet­ti­la di dire: «Ma è ques­to che mi met­te nei guai». Sia­te pron­ti a paga­re il prez­zo per vive­re secon­do le nor­me di Dio. È la con­di­zio­ne per la tras­for­ma­zio­ne ver­so la cris­tal­lini­tà. Quan­do ero bam­bi­no, non anda­vo solo a scuo­la duran­te la settimana.… 

La regola d’oro

24 Ottob­re 2021 
«Trat­ta gli alt­ri come gli alt­ri dov­reb­be­ro tratta­re te. Ques­ta fra­se rias­su­me la Leg­ge e i Prof­eti» (Matteo 7:12 NLB). Ques­ta è la cosid­det­ta Rego­la d’O­ro di Gesù. In ques­ta fra­se c’è il poten­zia­le per cam­bia­re il mondo in meglio. Dopo la Rego­la d’O­ro, il coman­da­men­to del­l’a­mo­re è un secon­do rias­s­un­to del­la Leg­ge e dei Prof­eti. Quan­do trat­ti­amo in modo proat­tivo e con amo­re con gli alt­ri, il reg­no di Dio pren­de defi­ni­tiv­a­men­te forma. … 
Chie­de­te – rice­ve­te, cer­ca­te – tro­va­te, bus­sa­te – vi sarà aper­to. Ecco come Gesù descri­ve sem­pli­ce­men­te la vita di pre­ghie­ra. Pur­trop­po, ques­ta affer­ma­zio­ne non cor­ris­pon­de mol­to alla nos­tra espe­ri­en­za. Quan­te vol­te chie­dia­mo, cer­chia­mo, bus­sia­mo, ma non c’è ris­pos­ta. Ques­to per­ché il più del­le vol­te preghia­mo con trop­pa fis­sa­zio­ne dell» »io». Il nos­tro Pad­re in cie­lo vuo­le far­ci del bene e sa esat­ta­men­te cosa è bene per noi. Ma pri­ma dob­bia­mo rico­no­s­ce­re che cosa dob­bia­mo chie­de­re, cer­ca­re e bussa­re. Va… 
Le per­so­ne ten­do­no a guar­da­re gli alt­ri dal­l’al­to in bas­so e a giu­di­ca­re il loro com­por­ta­men­to, la loro vita, ecc. Ques­to è spes­so fat­to per pura arro­gan­za per aumen­ta­re la pro­pria auto­sti­ma. Ques­to è spes­so fat­to per pura arro­gan­za per aumen­ta­re la pro­pria auto­sti­ma. Gesù ci chie­de di ini­zia­re pri­ma con noi stes­si. Dob­bia­mo rico­no­s­ce­re le sbar­re nel­la nos­tra vita e smet­te­re di far­lo. Così facen­do, ci ren­dia­mo con­to che è impos­si­bi­le per noi uma­ni vive­re all’al­tez­za del­l’al­to livel­lo del Dis­cor­so del­la Mon­ta­gna. Ques­to a sua vol­ta ci spin­ge nel­le brac­cia di Gesù Cris­to, che ci accet­ta miser­i­cor­dio­sa­men­te. Super­a­re la nos­tra stes­sa arro­gan­za (reli­gio­sa) .…

Impegno sereno

03 Ottob­re 2021 
Chi tro­va il suo ulti­mo sosteg­no nel Pad­re celes­te div­en­ta sere­no. Libe­ro da preoc­cup­a­zio­ni e pau­re, può con­cen­trar­si sul reg­no di Dio. Ques­to signi­fi­ca impegnar­si per i valo­ri di pace, gioia e giu­s­ti­zia in tut­ti gli ambi­ti del­la vita. Chi lo fa sen­za riser­ve spe­ri­men­terà la prov­vi­den­za di Dio per mez­zo di mol­te coin­ci­den­ze. Il ciclo meta­mor­fi­co è: sere­ni­tà dal­la pre­ghie­ra – impeg­no nel reg­no di Dio – for­ni­tu­ra per caso. Il pun­to d’in­gres­so è nel­la pre­ghie­ra – gode­re del­la filia­zio­ne e col­ti­va­re la com­u­nio­ne con… 
Nel­la fede, di tan­to in tan­to inciam­pia­mo nel­le nost­re idee. Nel tratta­re con loro, sen­ti­amo la mano di Dio che ci cam­bia. «Un gior­no così bel­lo come oggi… un gior­no così, non dov­reb­be mai pas­sa­re». C’è sta­to un gior­no nel­la mia vita in cui avrei potu­to can­t­are quel­la fra­se con tut­to il mio cuo­re. Il gior­no del­la mia con­ver­sio­ne! Il con­su­len­te mi ha spie­ga­to, usan­do Isa­ia 53, che Gesù è mor­to sul­la cro­ce per i miei pec­ca­ti e off­re il per­do­no. Questo… 
La via d’u­s­ci­ta dal tapis rou­lant del­la preoc­cup­a­zio­ne, cioè dal­la fis­sa­zio­ne su me stes­so, è attra­ver­so il «sin­gle eye», cioè attra­ver­so un rio­ri­en­ta­men­to del­lo sguar­do. E ques­to avvie­ne attra­ver­so la pre­ghie­ra. Div­en­ta chia­ro che la meta­mor­fo­si del­l’uo­mo supe­ra le pos­si­bi­li­tà e gli sfor­zi uma­ni. La pre­ghie­ra del non­no lo con­du­ce olt­re se stes­so nel­l’in­con­tro con il Pad­re celes­te. Così tro­va la sem­pli­ci­tà. Nel pro­ces­so, si col­tiva­no le due vir­tù car­di­na­li del­la sere­ni­tà e del pen­sie­ro uni­co. Nel segui­re Gesù si trova… 
La par­te cen­tra­le del Dis­cor­so del­la Mon­ta­gna riguar­da la pre­ghie­ra. La pre­ghie­ra è anche la chia­ve per tras­for­ma­re una per­so­na nel­l’es­em­pio di Gesù Cris­to. Gesù men­zio­na due ostaco­li sul­la via del buon carat­te­re: l’ipocri­sia e le pre­s­ta­zio­ni pie. Se cadia­mo pre­da di ques­ti, il nos­tro carat­te­re sarà cor­rot­to. Dal­la rela­zio­ne pad­re-figlio con Dio nas­ce la libe­ra­zio­ne e il cam­bia­men­to. Il filo­so­fo gre­co Aris­to­te­le inseg­na­va che chi vuo­le col­ti­va­re il suo carat­te­re deve ave­re un obi­et­tivo. Allo­ra è una ques­tio­ne di… 
Dio vuo­le liber­ar­ci dal­le nost­re prio­ri­tà e pau­re sbaglia­te. Gesù ci ha sal­va­to sul­la cro­ce, dan­do­ci così la liber­tà di fare buo­ne scel­te. Ci ren­de libe­ri di sce­glie­re la stra­da giu­s­ta, anche se non è semp­re faci­le. Ques­ta liber­tà por­ta la vera vita, che ci ricom­pen­sa con frut­ti abbond­an­ti. Aron Rals­ton, uno sca­la­to­re e alpi­nis­ta di talen­to, non vede­va l’o­ra di pas­sa­re un po» di tem­po da solo nel Blue­john Can­yon nel­lo Utah ame­ri­ca­no. Lon­ta­no da qual­sia­si civiltà,… 
Come segu­aci di Gesù Cris­to, sia­mo chia­ma­ti a fare del bene. Tut­ta­via, non dov­reb­be trattar­si di esse­re loda­ti. L’a­mo­re per il prossi­mo e per Dio dov­reb­be esse­re il motivo portan­te e sfo­cia­re in uno sti­le di vita di dona­zio­ne. Da qual­che tem­po, sos­ten­go finan­zia­ria­men­te una famiglia in India per il suo sos­ten­ta­men­to. Quan­do ho visi­ta­to la famiglia nel gen­naio 2020, ho pen­sa­to che mi aves­se­ro ringra­zia­to per il mio sosteg­no. Così ho pas­sa­to i pochi giorni… 
Noi sia­mo tes­s­uti in modo diver­so e tut­ta­via tut­ti ingegno­sa­men­te crea­ti da Dio, non impor­ta se si trat­ta di un pez­zo da espo­si­zio­ne o di un vaso da not­te! Abbia­mo vis­to le mani di un vasaio nel con­to alla rove­scia e nei tea­ser per più di mez­zo anno. Cosa fa ques­to per te? Ad alcu­ne per­so­ne vie­ne la voglia di pro­va­re qual­co­sa del gene­re. Alt­ri, inve­ce, non ama­no spor­car­si le mani. Comin­cia­mo ascol­tan­do il prof­e­ta Isa­ia, che dice del suo popo­lo davan­ti a Dio: «Signo­re, tu sei il nostro… 
Papà è il miglio­re! Ques­to è par­ti­cola­rmen­te vero per il papà celes­te. Lui è miser­i­cor­dio­so e di gran­de bon­tà e com­bi­na tut­te le alt­re qua­li­tà eccel­len­ti. La voca­zio­ne di un esse­re uma­no è quel­la di div­en­ta­re più simi­le a ques­to Dio. Lascia­tevi tras­for­ma­re nel vos­tro esse­re! Il nos­tro con­tri­bu­to è app­rez­za­re ques­to Dio, pas­sa­re del tem­po con Lui e ascol­tar­lo. Tut­to il res­to fun­zio­nerà da solo. Pos­so anco­ra sen­ti­re una fra­se di René Wink­ler, che… 
Make Love, not War («Fate l’a­mo­re, non la guer­ra»). Ques­ta fra­se rias­su­me suc­cin­ta­men­te l’a­mo­re per i nemici. Inve­ce del­la guer­ra, i segu­aci di Gesù devo­no ris­pon­de­re all’os­ti­li­tà con l’a­mo­re. Il Pad­re in cie­lo ser­ve come model­lo per uno sti­le di vita ecce­zio­na­le. Non è solo un model­lo, ma vuo­le tras­form­ar­ci in ques­to per­sona­g­gio attra­ver­so la meta­mor­fo­si. Car­los Ortiz, il pas­to­re del­la chie­sa in più rapi­da cres­ci­ta di Bue­nos Aires, ha rac­con­ta­to una sto­ria in una con­fe­ren­za. Per mol­ti anni era stato… 
Riguar­da i man­gia­to­ri di ener­gia di oggi e la doman­da mol­to pra­ti­ca: come pos­sia­mo noi cris­tia­ni rica­ri­ca­re le nost­re bat­te­rie con Dio? La vita ha biso­g­no di for­za! I bam­bi­ni, i gio­va­ni e gli adul­ti sono tal­vol­ta por­ta­ti ai loro limi­ti. Ecco per­ché all’i­ni­zio di lug­lio c’è sta­to un dif­fu­so sos­pi­ro di sol­lie­vo: «Finalm­en­te le vacan­ze!». E non lo è: Tut­ti abbia­mo biso­g­no di momen­ti in cui pos­sia­mo stac­ca­re la spi­na. Tem­pi per tira­re un sos­pi­ro di sol­lie­vo, per trar­re for­za, per­ché la vita ci sfi­da tut­ti e ogni tan­to ci chiediamo:… 

Il potere di Dio

25 Lug­lio 2021 
La poten­za di Dio si mos­tra in mira­co­li che pos­sia­mo per­ce­pi­re con i nos­tri occhi natu­ra­li. Ma i mira­co­li non sono la por­zio­ne quo­ti­dia­na del­la poten­za di Dio di cui abbia­mo più biso­g­no. Se vogli­a­mo spe­ri­men­ta­re la poten­za di Dio in modo per­ma­nen­te, pro­fon­do ed esis­ten­zia­le, in modo che i nos­tri sen­ti­men­ti, pen­sie­ri e azio­ni ne sia­no affer­ra­ti, allo­ra dob­bia­mo impara­re a vede­re con gli occhi inter­ni, con gli occhi del cuo­re. Il pote­re signi­fi­ca liber­tà d’a­zio­ne. Ci sono quel­li che han­no il pote­re, quel­li che eser­ci­ta­no il pote­re, quel­li che fan­no gio­chi di pote­re e quel­li che han­no il pote­re. Il pote­re non ha una buo­na repu­ta­zio­ne. Ecco per­ché ci sono… 
Isa­ia dice: «Sì, Signo­re, tu sei un Dio che si nas­con­de, tu Dio e Sal­va­to­re d’Is­rae­le». Tut­ti noi spe­ri­men­ti­amo il nas­con­di­men­to di Dio, spes­so pro­prio quan­do ne abbia­mo più biso­g­no. Cosa è importan­te per per­se­ver­a­re in ques­ti momen­ti e dare una spin­ta alla nos­tra fede? Gesù può div­en­ta­re un esem­pio per noi anche in ques­to sen­so. Dome­ni­ca scor­sa nel ser­mo­ne, una don­na di Hum­li­kon ha det­to quan­to segue nel docu­men­ta­rio sul­l’in­ci­den­te aereo del 1963: «Pri­ma…
Il fon­da­men­to del­la nos­tra vita cris­tia­na è la pro­fon­da cono­s­cen­za del­l’a­mo­re di Dio. Ques­to esse­re ama­ti è il ter­re­no fer­ti­le per una rela­zio­ne stret­ta e pro­fon­da con Dio. Ques­ta rela­zio­ne ci cam­bia, ci fa cre­sce­re e ci per­met­te di tras­met­te­re ques­to amo­re. Era una fre­s­ca e neb­bio­sa mat­ti­na di set­tembre del 1963. I sedi­li del­l’a­e­reo era­no tut­ti pie­ni di viag­gia­to­ri in attesa, ecci­ta­ti, che aspett­a­va­no ques­to gior­no da mol­to tem­po. Poi, finalm­en­te, alle 7:13, le due tur­bi­ne han­no ulu­la­to e… 

La gloria di Dio

04 Lug­lio 2021 
La glo­ria di Dio è il tota­le com­bi­na­to di tut­ti i suoi gran­dio­si attri­bu­ti divi­ni. Tut­to com­bi­na­to insie­me fa di Dio un Dio glo­rio­so. Gesù Cris­to mise da par­te la glo­ria divina quan­do ven­ne sul­la ter­ra come uomo. Sul­la cro­ce è sta­to glo­ri­fi­ca­to e così ha reso pos­si­bi­le per noi l’ac­ces­so alla glo­ria di Dio. Quan­do guar­dia­mo a Gesù cro­ci­fis­so e ris­or­to, rico­no­scia­mo la glo­ria di Dio e sia­mo cam­bia­ti in essa. Il Dis­cor­so del­la Mon­ta­gna chia­ris­ce che nel­la metamorfosi… 
I dub­bi posso­no esse­re incorag­gi­an­ti, fas­ti­dio­si o per­i­co­lo­si – e per­si­no usa­ti come un’ar­ma. Non c’è da stu­pir­si che i dub­bi appaia­no anche nel­la pre­ghie­ra di Fran­ces­co d’As­si­si: «Signo­re, ren­di­mi stru­men­to del­la tua pace, affin­ché io por­ti la fede dove il dub­bio minac­cia». «Signo­re, ren­di­mi uno stru­men­to del­la tua pace, affin­ché io por­ti la fede dove il dub­bio minac­cia». Il fat­to stes­so che Fran­ces­co d’As­si­si men­zio­ni il dub­bio nel­la sua pro­fon­da pre­ghie­ra mos­tra quan­to il dub­bio sia spes­so vici­no a noi. Quan­do si guarda… 
René Wink­ler è responsa­bi­le del­la for­ma­zio­ne con­ti­nua e degli even­ti al Semi­na­rio Teo­lo­gi­co di St.Chrischona (tsc). Par­la del­la para­bo­la dei due fig­li pro­dighi e con­clu­de che si trat­ta di div­en­ta­re come il pad­re. Non esis­te un tes­to scor­re­vo­le di ques­to sermone. 

Il Padre Nostro

13 Giug­no 2021 
Si può para­go­na­re il Pad­re nos­tro a una regio­ne di mon­ta­gna: È vas­to e pie­no di bei pos­ti. Fac­cia­mo un viag­gio in tre­no nel mez­zo del Pad­re Nos­tro per cono­s­cer­lo meglio e per meravigli­ar­ci. Due set­ti­ma­ne fa ci sia­mo incont­ra­ti per ini­zia­re insie­me il fine set­ti­ma­na del Life­group. Ci sia­mo diver­ti­ti mol­to! – Per esem­pio, allo «Shii­t­li um» o nel­la canoa. E abbia­mo stu­dia­to il Pad­re Nos­tro, pro­ba­bilm­en­te la pre­ghie­ra più cono­sciu­ta del cris­tia­ne­si­mo. Sono sta­to mol­to feli­ce di vede­re quan­ta gioia ave­te avu­to tut­ti in… 
Mol­ti pensa­no che il mot­to «occhio per occhio, den­te per den­te» sia mol­to anar­chi­co e san­gui­na­rio. È il con­tra­rio: ques­ta diret­ti­va ser­vi­va come pre­cet­to dei tri­bu­na­li pub­bli­ci e aiuta­va a frena­re il male. Gesù affron­ta poi i rap­por­ti per­so­na­li tra i suoi segu­aci. Lì, vir­tù come la gen­ti­lez­za e la magn­ani­mi­tà devo­no esse­re pro­mos­se. C’è una chia­ra dif­fe­ren­zia­zio­ne tra il com­pi­to del­lo Sta­to e la ges­tio­ne per­so­na­le dei con­flit­ti. Uno sce­n­a­rio sand­box pot­reb­be asso­miglia­re a ques­to: Jonas ruba Lars, il figlio dei suoi vicini,… 
Nel Dis­cor­so del­la Mon­ta­gna, Gesù ci sfi­da a dire la veri­tà. La ten­sio­ne tra veri­tà e men­zo­gna attra­ver­sa tut­ta la Bibbia. La men­zo­gna è la lin­gua madre di Sata­na, la veri­tà è la lin­gua madre di Dio. Per tro­va­re la veri­tà, il nos­tro cuo­re deve esse­re cam­bia­to da colui che è la veri­tà. Nel pro­ces­so, ci con­fron­ti­amo con gli abis­si del nos­tro cuo­re e del nos­tro esse­re. Nes­sun pro­ble­ma, Gesù può tras­for­ma­re il nos­tro esse­re! C’è un det­to: «La pen­na è più poten­te del­la spa­da». Si può otte­ne­re di più con le parole… 
Nel­la pri­ma Pen­te­cos­te, i pre­sen­ti spe­ri­men­ta­ro­no alcu­ni feno­me­ni sopran­na­tu­ra­li: fuo­co, ven­to e lin­gue stra­nie­re. Oggi, lo Spi­ri­to San­to vuo­le anco­ra lavor­a­re tra i segu­aci di Gesù. Per spe­ri­men­ta­re anco­ra oggi lo Spi­ri­to San­to, dob­bia­mo diri­ge­re la nos­tra atten­zio­ne sul­le cose decisi­ve del­la vita e impara­re ad aspet­t­a­re con pazi­en­za. Ques­ta è la via per la vera meta­mor­fo­si e per spe­ri­men­ta­re even­ti sopran­na­tu­ra­li. La Pen­te­cos­te è il com­ple­an­no del­la Chie­sa. La ragio­ne è che a Pen­te­cos­te il Santo… 
Dove Gesù vuo­le port­ar­mi un pas­so avan­ti? Dove vuo­le incorag­gi­ar­mi a fare qual­co­sa in vis­ta di lui e del suo reg­no che non ho mai fat­to pri­ma! È il mio tur­no di fare un pas­so nel­la fede e nel­l’a­mo­re stra­or­di­na­rio? Sia­mo sta­ti invi­ta­ti a una fes­ta di com­ple­an­no 10 gior­ni fa. Abbia­mo fat­to un brin­di­si su una bel­lis­si­ma ter­raz­za soleg­gia­ta con vis­ta sul­le mon­ta­gne – meraviglio­so! C’è una don­na che tra pochi gior­ni par­tirà con il suo com­pa­g­no per un viag­gio in bar­ca a vela di tre mesi. Una cop­pia spo­sa­ta rac­con­ta la sua… 

Sì, voglio

09 Mag­gio 2021 
Nel Dis­cor­so del­la Mon­ta­gna, Gesù par­la anche del matri­mo­nio e del divor­zio. Poi­ché il pat­to matri­mo­nia­le è fon­da­men­talm­en­te san­to e indis­so­lu­b­i­le, lo fa in modo mol­to restrit­tivo. L’u­ni­ca ragio­ne che legit­ti­ma il divor­zio e il ris­po­sar­si è la for­ni­ca­zio­ne. Pro­ba­bilm­en­te Gesù può fis­sa­re uno stan­dard così alto solo per­ché crea un cuo­re nuo­vo nei suoi segu­aci e quin­di li ren­de capa­ci di esse­re fede­li e di ama­re. Il matri­mo­nio è un chio­s­tro che Dio ha scel­to per ren­der­ci più simi­li a Lui. Lo stes­so obi­et­tivo è per­se­gui­to dal­la metamorfosi.… 
Rias­s­un­to: In mez­zo a migli­a­ia di doman­de e ris­pos­te sul tema «iden­ti­tà», la Bibbia ci pone una doman­da che è mol­to più importan­te di tut­te le alt­re: Sei nato di nuo­vo? La nuo­va nas­ci­ta ci ris­cat­ta dal­la nos­tra vec­chia con­di­zio­ne – la mor­te – e ci dà una nuo­va vita attra­ver­so Gesù. Ques­ta iden­ti­tà inon­da tut­ti gli alt­ri aspet­ti del nos­tro esse­re. Al Life­group Wee­kend di un anno fa, voi – Seli­na, Svea, Imma­nu­el, Janik, Peni­el e Timon – ave­te chies­to di parl­a­re di «iden­ti­tà» ques­ta mattina.… 
Rias­s­un­to: Nel Dis­cor­so del­la Mon­ta­gna, Gesù par­la in poche paro­le del ses­so come espres­sio­ne del­la lus­su­ria e come espres­sio­ne del­l’a­mo­re. Dio come inven­to­re del­la ses­sua­li­tà ne par­la in modo mol­to rilas­sa­to e uti­le. La pri­ma chia­ma­ta all’uo­mo fu di esse­re fecon­do e mol­ti­pli­car­si. E poi arri­vò il saba­to. Dio ci ha dato due cose: la vita ses­sua­le come gioia di espri­me­re l’a­mo­re, e il dono di con­trolla­re gli impul­si. Ques­to ser­mo­ne riguar­da le basi per… 
Som­ma­rio: Mol­ti cris­tia­ni han­no sen­ti­to cen­ti­na­ia di ser­mo­ni, ma sono stu­pi­ti ed ecci­ta­ti quan­do impa­ra­no mol­to su se stes­si, sul­la buo­na comu­ni­ca­zio­ne e sul­la ges­tio­ne dei con­flit­ti in un semi­na­rio per il per­so­na­le azi­enda­le. Eppu­re la Bibbia ha mol­to da dire che è adat­to alla vita quo­ti­dia­na. Ques­to ser­mo­ne met­te in rela­zio­ne i tes­ti bibli­ci con gli argo­men­ti men­zio­na­ti. Una vol­ta una don­na ave­va spar­so voci sui suoi vici­ni e li ave­va calun­nia­ti. Ques­to ha cau­sa­to un sac­co di pro­ble­mi. Mol­to tem­po dopo si pen­tì e chie­se per­do­no al suo vici­no. Lui l’ha perdonata… 
Rias­s­un­to: Gesù non abro­ga la Torah nel Dis­cor­so del­la Mon­ta­gna, ma la inter­pre­ta cor­ret­tamen­te. Così dice che non solo non dob­bia­mo ucci­de­re, ma anche non copri­re il nos­tro prossi­mo con paro­le cat­ti­ve. Arri­va alla radi­ce del pro­ble­ma. Nel ser­mo­ne di oggi impa­ria­mo come tratta­re l’al­t­ro con digni­tà in caso di con­flit­to. Poi­ché Gesù dà mol­to valo­re alla vita, è mol­to importan­te per lui che nes­su­no si ver­go­gni. In Ing­hil­ter­ra, un uomo ha rapi­na­to una ban­ca. Nel pro­ces­so è stato… 
Pie­tro nel «fuo­co incro­cia­to» del­la resurre­zio­ne di Gesù. Una rot­tu­ra che finis­ce con la par­ten­za. «Sia lod­a­to il Dio e Pad­re del nos­tro Signo­re Gesù Cris­to, per­ché nel­la sua gran­de miser­i­cor­dia ci ha dato una nuo­va nas­ci­ta. Ora abbia­mo una spe­r­an­za viva, per­ché Gesù Cris­to è ris­or­to dai mor­ti» (1 Pie­tro 1:3 NL). La mat­ti­na di Pas­qua – è sta­ta una mat­ti­na tur­bo­len­ta! Due don­ne vogli­o­no imbal­sa­ma­re il cor­po di Gesù, ma lui non c’è più. La tom­ba è vuo­ta. Un ange­lo li spa­ven­ta, ma… 
Oggi è il Vener­dì San­to, fra tre gior­ni la Pas­qua. Ques­ta sequen­za si app­li­ca anche al pro­ces­so per­so­na­le e di fede ver­so la matu­ri­tà. Pao­lo vuo­le spe­ri­men­ta­re la poten­za di risurre­zio­ne di Cris­to. Per­ché ques­to acca­da, vuo­le anche con­di­vi­de­re la sua sof­fe­ren­za e div­en­ta­re come lui anche nel suo mor­i­re. Ques­to ser­mo­ne spie­ga il signi­fi­ca­to di ques­ta veri­tà per la nos­tra vita. Mi sem­bra che acca­da semp­re più spes­so che mia moglie Sil­via dica qual­co­sa su cui i pen­sie­ri cor­ro­no nel­la mia tes­ta allo stes­so tem­po. Allo stes­so tempo… 
Nel­la para­bo­la del semi­na­to­re, Gesù descri­ve una meta­mor­fo­si del cuo­re. La Paro­la di Dio vuo­le cam­bia­re i nos­tri cuo­ri affin­ché crescia­mo e por­ti­amo mol­to frut­to. Dio vuo­le man­dar­ci in ques­to mondo come suoi ambascia­to­ri affin­ché tut­ti possa­no spe­ri­men­ta­re la Buo­na Novel­la oggi. La meta­mor­fo­si è il tema del­l’an­no per il see­tal chi­le ed è anche nel tito­lo del ser­mo­ne di oggi. Meta­mor­fo­si, la paro­la gre­ca per la tras­for­ma­zio­ne. La natu­ra mos­tra ques­to pro­ces­so di tras­for­ma­zio­ne nel­l’es­em­pio impres­sio­nan­te del poco appa­ris­cen­te bruco.… 
Nel Dis­cor­so del­la Mon­ta­gna ci sono sei tesi che ven­go­no tra­dot­te come «Ave­te sen­ti­to che nel­la Leg­ge di Mosè è scritto: … Ma io vi dico». Come si rap­porta­va Gesù alla leg­ge del­l’An­ti­co Tes­ta­men­to? Qual è la rela­zio­ne tra leg­ge e gra­zia? E cosa signi­fi­ca la miglio­re giu­s­ti­zia che Gesù esi­ge dai suoi dis­ce­po­li? Ques­te e alt­re doman­de inter­es­san­ti e rile­van­ti saran­no chia­ri­te in ques­to ser­mo­ne. Cosa ha cam­bia­to Gesù nel nos­tro modo di vive­re? Nor­malm­en­te, i cris­tia­ni sono del­la seguen­te convinzione:… 
La città sul­la mon­ta­gna descri­ve un luo­go di desi­de­rio ed è un’im­ma­gi­ne del cie­lo sul­la ter­ra. È un’im­ma­gi­ne del reg­no di Dio che si sta cos­tru­en­do invi­si­bilm­en­te in noi e intor­no a noi. È una città che va ben olt­re i con­fi­ni geo­gra­fi­ci e poli­ti­ci e dove Gesù è il sov­ra­no indis­cus­so sul tro­no. In ques­ta città cos­trui­ta con piet­re vive, Gesù è la pie­tra ango­la­re. Con il dono del­la nos­tra vita nel battesimo.… 
Ci chie­dia­mo come le espe­ri­en­ze di Pie­tro abbia­no influ­enz­a­to la sua meta­mor­fo­si. La meta­mor­fo­si di Simon Pie­tro ini­zia sul­la riva del mare di Gali­lea dove sta pulen­do le reti da pes­ca insie­me ad alt­ri tre. Poi arri­va Gesù. Egli guar­da Simo­ne mol­to a lun­go e con atten­zio­ne e dice: «Tu sei Simo­ne, il figlio di Gio­van­ni, ma sarai chia­ma­to Cefa» – ques­ta è la paro­la ara­mai­ca per Pie­tro e signi­fi­ca «roc­cia» (Gv 1,40–42). Gesù è pres­to cir­con­d­a­to da una fol­la. Egli sale… 
La pri­ma par­te del Dis­cor­so del­la Mon­ta­gna riguar­da lo «svi­lup­po del­la città». Dio è il creato­re e il cos­trut­to­re del­la città, che si tro­va visi­bilm­en­te su una mon­ta­gna (Matteo 5:14). Le vir­tù del­le Bea­ti­tu­di­ni sono qual­co­sa come la por­ta d’in­gres­so di ques­ta città e allo stes­so tem­po una descri­zio­ne del­la cul­tu­ra che vi pre­va­le. Le per­so­ne che dan­za­no alla musi­ca di Dio for­ma­no ques­ta città, il reg­no di Dio. La pri­ma par­te del Dis­cor­so del­la Mon­ta­gna riguar­da lo «svi­lup­po urba­no». Vien­na in Aus­tria, Fri­bur­go in Ger­ma­nia e San Gal­lo in Sviz­ze­ra portano… 
Il pub­bli­co ha ascol­ta­to il Dis­cor­so del­la Mon­ta­gna con orec­chie ebree. Ci sono mol­te imma­gi­ni in esso che met­to­no in moto il cine­ma di tes­ta dei pre­sen­ti. Ci avvici­nia­mo al Dis­cor­so del­la Mon­ta­gna dal­l’An­ti­co Tes­ta­men­to. Nei Sal­mi scopria­mo il pro­ces­so in tre fasi: cos­trui­re la vir­tù e il carat­te­re, rea­liz­za­re il reg­no di Dio e con­fi­da­re in Dio e pre­ga­re. La meta­mor­fo­si dov­reb­be port­ar­ci a impara­re a danz­a­re alla musi­ca di Dio. C’e­ra una vol­ta un bam­bi­no. Suo pad­re sede­va nel­la stes­sa stan­za e vole­va leg­ge­re il giornale.… 
Gesù ci ha scel­ti e desti­na­ti a pro­dur­re frut­ti nel­la nos­tra vita. Ques­ti frut­ti sono buo­ne azio­ni, trat­ti di carat­te­re del­lo Spi­ri­to San­to e per­so­ne che ven­go­no alla fede in Gesù. Ma i frut­ti posso­no cre­sce­re solo nel­le gius­te cir­co­s­tan­ze, ed è per ques­to che Gesù ci ha com­mis­sio­na­to di «dimo­ra­re nel suo amo­re». Le miglio­ri con­di­zio­ni per far cre­sce­re i frut­ti esis­to­no solo nel legame con Gesù. Chi si ricor­da con­ti­nua­men­te di quan­to fer­ma­men­te è ama­to da Dio e chi si pro­teg­ge da… 
Spe­ri­men­ta­re la meta­mor­fo­si. Vive­re tra «I nimm es wie’s chunnt!» e i miei desi­de­ri di cam­bia­men­to. Ques­ta buo­na noti­zia che è giun­ta a voi si sta dif­fon­den­do in tut­to il mondo». Ovun­que sta cam­bi­an­do la vita del­le per­so­ne, pro­prio come ha cam­bia­to la vos­tra dal momen­to in cui ave­te udi­to e cono­sciu­to la veri­tà sul­la gra­zia di Dio» (Colos­se­si 1:6 NL). Cam­bia­men­to – è una paro­la che fa pau­ra ad alcu­ni, per­ché ama­no quan­do tut­to con­ti­nua nel soli­to sti­le. «Solo …
La meta­mor­fo­si «Che il tuo esse­re sia tras­for­ma­to!» descri­ve il pro­ces­so di un segu­ace di Gesù nel tras­for­mar­si dal­la natu­ra del­l’e­go alla somigli­an­za con Gesù. Gesù ha biso­g­no del­l’im­ma­gi­ne del chic­co di gra­no che deve mor­i­re nel­la ter­ra per­ché pos­sa port­a­re mol­to frut­to. Un segu­ace di Gesù muo­re nel­la meta­mor­fo­si ver­so la vita. Il focus di ques­to ser­mo­ne è sul­la vita nel­la fase adul­ta. Come si pre­sen­ta nel­le aree cen­tra­li del­la vita – den­a­ro e pos­se­di­men­ti, car­ri­e­ra e lavoro, famiglia e amici? 
L’am­bi­en­te in cui può avve­ni­re una meta­mor­fo­si spi­ri­tua­le (tras­for­ma­zio­ne del­l’es­se­re) è segui­re Gesù. Gesù pone l’asti­cel­la del dis­ce­po­la­to mol­to in alto e quin­di esclu­de tut­ti i sim­pa­tiz­zan­ti. Né la como­di­tà mate­ria­le, né un lavoro, né una pro­fes­sio­ne, né la famiglia, né gli amici posso­no frap­por­si tra Gesù e i suoi segu­aci. Ma – c’è un’e­nor­me pro­messa sul dis­ce­po­la­to: «E chi­unque las­cerà case, fratel­li, sorel­le, pad­re, madre, fig­li o cam­pi per amo­re del mio nome, avrà indie­tro ogni cosa cen­tu­pli­ca­ta, e avrà il… 
La meta­mor­fo­si in zoo­lo­gia è la tras­for­ma­zio­ne del­la for­ma lar­va­le allo sta­dio adul­to – per esem­pio, da una lar­va a una far­fal­la. Lo stes­so ter­mi­ne è usa­to anche nel­la Bibbia in Roma­ni 12:2: «Sia­te tras­for­ma­ti nel vos­tro esse­re!». Ques­ta è una descri­zio­ne mol­to inter­es­san­te del pro­ces­so di matu­ra­zio­ne di un segu­ace di Gesù. L’im­pe­ra­tivo ci sfi­da a per­met­te­re un pro­ces­so nel­la nos­tra vita che è com­ple­ta­men­te al di fuo­ri del­le nost­re capa­ci­tà. Nes­su­no può port­a­re se stes­so alla matu­ri­tà spi­ri­tua­le. Questo…